Che cos’è l’ IRIFOR

L’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione (I.Ri.Fo.R. onlus che da tempo ha personalità giuridica propria) è stato costituito il 22 febbraio 1991 dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – onlus, per assolvere, con piena autonomia scientifica ed amministrativa, i seguenti compiti:

  • svolgere studi e ricerche nei settori della formazione, della riabilitazione, dell’istruzione, dell’orientamento e dell’addestramento, approfondendo anche le problematiche connesse all’inserimento nel tessuto produttivo dei minorati della vista e di altri portatori di handicap;
  • svolgere studi e ricerche per la individuazione di nuove opportunità lavorative e professionali, con riferimento alla utilizzazione di nuove tecnologie dirette a consentire l’accesso ai minorati;
  • organizzare e gestire corsi di formazione, aggiornamento ed addestramento, nonché iniziative dirette alla riabilitazione dei minorati, anche su incarico di enti pubblici o privati istituzioni che ne assumano in tutto o in parte l’onere;
  • organizzare e gestire corsi di formazione dei docenti preordinati sia all’istruzione che all’integrazione degli alunni in situazione di handicap nelle scuole di ogni ordine e grado;
  • concedere borse di studi per la frequenza ai corsi di formazione, aggiornamento ed addestramento anche presso altre istituzioni o scuole;
  • fornire consulenza e prestare servizi alle istituzioni pubbliche e private nei settori di competenza;
  • curare la pubblicazione dei risultati delle ricerche effettuate, nonché di materiale didattico. L’I.Ri.Fo.R. subito dopo la sua costituzione, ha ottenuto il riconoscimento quale ente di Ricerca (è iscritto all’Anagrafe Nazionale degli enti di ricerca con il codice 118913F). Come tale ha svolto la prima e fondamentale ricerca sugli aspetti statistico-medico-sociali della cecità (riconosciuta dal Ministero della Sanità, che l’ha finanziata) e sulle esigenze formative dei disabili visivi (in collaborazione con la fondazione Labos).

L’I.Ri.Fo.R. nel 1993, ha ottenuto il riconoscimento dell’Unione Europea, con l’inserimento nella rete degli Istituti di Riabilitazione compresi nella iniziativa comunitaria Helios (ora cessata).
Sempre nel 1993 l’attività dell’I.Ri.Fo.R. è stata riconosciuta dal Parlamento che, con legge 23 settembre 1993, ha attribuito all’Istituto un contributo annuo.
Nel 1998 l’I.Ri.Fo.R. ha acquisito la qualità di organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) in base al D.lgs. 4.12.1997 n. 460. Fin dalla sua costituzione l’I.Ri.Fo.R. del resto anche in conformità dei fini statutari, ha prestato particolare attenzione alle tecnologie innovative, per l’individuazione di nuove opportunità lavorative e professionali. In particolare, come si vedrà in seguito, l’I.Ri.Fo.R. ha curato il settore dell’informatica, sia quale strumento per l’autonomia personale che per l’integrazione sociale e lavorativa, progettando e realizzando percorsi formativi a livelli mai raggiunti prima. Tra le linee guida dell’I.Ri.Fo.R. per la piena integrazione sociale dei disabili visivi particolare rilievo ha il presupposto dell’accesso all’informazione ed alla cultura mediante le possibilità offerte, in particolare ai disabili visivi dalle sempre più raffinate tecnologie informatiche.
Ricerche da più parti effettuate hanno del resto dimostrato, infatti, la grande potenzialità di iniziative dirette all’inserimento professionale dei ciechi ed ipovedenti in quei settori (in particolare del terziario avanzato) in cui l’informatica ha assunto un ruolo sempre più dominante, con continua evoluzione dinamica delle aree di professionalità.

I.RI.FO.R LO STATUTO

Cliccando sul link è possibile consultare lo Statuto dell’ I.RI.FO.R. : consulta lo statuto
Per maggiori approfondimenti sull’ I.RI.FO.R. e sulle attività svolte, vi consigliamo di visitare il sito ufficiale a questo indirizzo: www.irifor.eu